Coronavirus eventi pubblici: ultime novità

Coronavirus eventi pubblici: ultime novità

Con l’emergenza Coronavirus, il governo italiano ha dovuto agire rapidamente per cercare di rallentare e contrastare il più possibile i contagi. Per tale ragione, sono state messe in campo le nuove direttive cui tutti i cittadini devono attenersi in maniera scrupolosa (chi non le rispetta infatti, può essere sanzionabile con una multa e addirittura l’arresto). E anche per quanto riguarda Coronavirus eventi pubblici, organizzare seminari pubblici , il governo centrale ha varato le ultime novità in fatto di direttive. Come ormai è risaputo, i cittadini devono restare in casa il più possibile per evitare assembramenti e folle che risulterebbero pericolose – il contagio si propaga con grande facilità da individuo a individuo -. I bar e i locali infatti, devono chiudere tassativamente alle ore 18 e dopo quell’ora non possono assolutamente alzare le serrande. Naturalmente anche tutti gli eventi pubblici sono stati opportunamente cancellati, poiché costituiscono un pericolo sanitario per la popolazione. Quindi sono stati cancellati anche i concerti – piccoli o grandi che siano – le manifestazioni in piazza, le mostre – musei e gallerie resteranno chiusi sicuramente fino al 3 aprile 2020 -. Naturalmente sono stati sospesi anche gli eventi sportivi, quindi partite di calcio, tennis, moto GP, e altre importanti gare che presuppongono la fruizione da parte del pubblico all’interno di uno spazio che potrebbe creare pericolosi assembramenti. Ricordiamo inoltre che le direttive varate dal Governo per contrastare i contagi da Coronavirus, riguardano anche gli spostamenti e in generale le regole di convivenza. Chi deve spostarsi per motivi di reale necessità può farlo, ma dovrà presentare autocertificazione alle forze dell’ordine durante i controlli. Tra i motivi considerati di reale necessità, c’è naturalmente lo spostamento per lavoro (sia all’interno della propria città che in un comune limitrofo), l’assistenza ad un parente malato presso la sua abitazione, motivi gravi di salute, spostamenti per il proprio animale domestico (brevi passeggiate e cure presso il veterinario), per fare la spesa presso un supermercato limitrofo alla propria abitazione (senza doversi accaparrare i beni, dal momento che questi saranno sempre garantiti), assistenza ad anziani non autosufficienti, ecc. Le ultime novità Coronavirus eventi pubblici, sono volte – lo ricordiamo – alla totale tutela della salute dei cittadini e, lo ricordiamo, devono essere rispettate da tutti. Solo in questa maniera si potrà contenere il contagio in tempi brevi e tutto potrà tornare alla normalità. Al lettore che mi chiedeva come organizzare una cena o gala a Firenze , dico di riprovare più in là, ad emergenza finita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *